Così immagino un italiano

Un italiano alla fine dell’era della decrescita felice

Quella della guerra ai vaccini.

Quella delle scie chimiche.

Quella del terrapiattismo.

Quella del negazionismo scientifico.

I’ve seen things you people wouldn’t believe.

Attack ships on fire off the shoulder of Orion.

I watched C-beams glitter in the dark near the Tannhäuser Gate.

All those moments will be lost in time, like tears in rain.

Time to die.

iRoby


0,04%

Finalmente abbiamo capito quanto conta Conte.

Lo 0,04% di un bluf.

Una storia tristissima che potrebbe sfociare in tragedia.

Non greca, questa volta, ma italica.

La colpa non è tutta sua, onestamente.

Non si manda un dilettante allo sbaraglio.

Neanche a fronte della sua irresponsabile presunzione.

Il risultato è che una parte importante della ricchezza del Paese è stata bruciata in pochi mesi.

Mentre il poveraccio gioca a fare il premier.

iRoby


Stato confusionale

Manovra, Tria: “Ridurre il deficit preferibile. Ora la decisione spetta alla politica.

Ma Tria è uno dei direttori del Ministero oppure il Ministro?

Nel primo caso l’affermazione sarebbe corretta, ma non è chiaro perché allora egli si fregi del titolo di Ministro.

Nel secondo no, perché il Ministro è l’espressione massima della politica, quindi la decisione tocca a lui.

Forse le dimissioni per evidente stato confusionale di ruolo sarebbero opportune.

Mattarella permettendo.

iRoby

 

 

 

 


Mi viene il vomito

Trovo stucchevoli, inutili e offensive tutte le inopportune dichiarazioni da parte di attempati saggi miei coetanei successive alla “strage della discoteca”.

Da ragazzo del sessantuno mi chiedo:

i testi dei nuovi loro idoli sono diversi da quelli dei nostri idoli?

La sicurezza nelle discoteche è diversa da quella dei locali fumosi che frequentavamo noi allora adolescenti o post adolescenti?

Lo stile di vita dei ragazzi di oggi è diverso da quello nostro?

Tocca a noi tutelare la vita ed il futuro di questi ragazzi.

Ma senza fare la morale od avere la memoria corta.

iRoby

 

 


Mele e pere

Della manifestazione NO TAV di oggi a Torino mi hanno colpito soprattutto un paio di slogan.

“chiudiamo il cantiere e apriamo le frontiere

merci più veloci ma degli immigrati non si ascoltano le voci

Lo scrivo con rispetto ma mi sembrano dichiarazioni ad cazzum oppure ad minchiam.

Infatti, cosa hanno in comune i due argomenti?

iRoby