C’è chi non capisce

Tutto è cambiato e non esistono più rendite di posizione.

Ma come sul ponte del Titanic c’è chi balla con un flute di champagne in mano.

E quando provi a spiegargli la realtà il popolo del flute in mano fa spallucce perché è anche quello dei più permalosi e presuntuosi.

Se almeno si fosse diffusa un po’ di umiltà e consapevolezza insieme al virus.

iRoby


Non fate i furbi

Anzi, voglio essere più chiaro, non siate stronzi.

In questo momento vi dovreste chiedere cosa l’Italia ha bisogno di voi, piuttosto che cosa avete voi bisogno dall’Italia.

Tranne chi è travolto da questa situazione di eccezionale emergenza.

Non chiedo tanto, tranne che alle persone generose e a quelle di buon senso.

Agli altri raccomando solo di non chiedere aiuti se non ne avete bisogno.

Chi pensa di essere furbo approfittato di questa situazione è solo un grandissimo stronzo.

Non è questo il momento del linguaggio politically correct.

Chi sta dedicando tempo ed energia per aiutare quelli che hanno realmente bisogno deve riservare energie sufficienti per andare a prendere, dopo, uno a uno quelli che ingiustamente avranno, spero pochi o nessuno, approfittato della situazione.

Io sarò tra quelli.

Non è una minaccia ma una promessa.

Adesso pancia a terra ad aiutare chi è in difficoltà, ricordando che ognuno deve essere aiutato a mantenere il suo stato di dignità personale.

iRoby