USA 2019 (19)

La visita ad Antelope Canyon purtroppo è saltata.

Degli organizzatori da denuncia – TOUR4FUN – che ti costringono ad arrivare novanta minuti prima della partenza di una visita di novanta minuti in un piazzate caldo e inospitale non ti dicono, prima, che non puoi portare con te neanche uno zainetto con dentro i documenti e l’acqua che loro ti suggeriscono di avere con te per ragioni di sicurezza.

Peccato ma non sono abituato ad accettare regole assurde imposte da una organizzazione demenziale.

Quindi il musone della Chevy è stato puntato direttamente verso Bryan Canyon, ultima tappa della prima metà del viaggio.

Domani ancora una notte a Salt Lake City giusto per prendere il volo per Los Angeles.

La parte wild del viaggio sta finendo, e la fine arriva al momento giusto, per lasciare spazio alla parte relax.

iRoby


USA 2019 (18)

Da Monument Valley a Page il percorso è stato breve ma per la prima volta il caldo è diventato veramente fastidioso.

A Page non c’è quasi nulla a parte un lago dal colore quasi unico e il ritrovo per la visita ad Antelope Canyon, l’ultima escursione veramente impegnativa, poi il viaggi inizierà progressivamente anche a trasformarsi in vacanza.

Leggo delle cose italiane e ho provato a fare un minimo di ironia, non satira per carità, sui social e ho riscontrato quanto i nervi siano scoperti.

Ci aspetta un autunno caldo, non certo, o perlomeno non solo, per i mutamenti climatici.

iRoby


USA 2019 (16)

AVVISO

Nei prossimi 3/4 giorni potrei avere dei problemi a postare o a farlo in maniera esaustiva.

Meno male direte voi …

Vedo quello che riesco a fare ma non sono sicuro di trovare una connessione adeguata.

Per adesso godetevi Mesa Verde e se vi interessa leggere un po’ di cose su questo posto per certi versi magico, per altri un pezzo della storia degli indiani.

iRoby


USA 2019 (15)

Lunghissima tappa di trasferimento da Colorado Springs a Cortez.

Rotta verso sud ovest.

Tanti chilometri, tanta strada impegnativa, tanti passi tutti ampiamente sopra i 3.000 metri di altezza, tanti cambi di scenari naturali.

Tra questi il sorprendente Great Sand Dunes Park and Preserve.

Il nome dice tutto, una foto aiuta a chiarire.

Il Colorado si sta rivelando sorprendente sotto molti punti di vista.

iRoby


USA 2019 (13)

Da Denver a Colorado Springs il passo è stato breve ma non infruttuoso.

Una tappa all’immancabile outlet, una fetta di petto di pollo ai ferri per smaltire le ribs glassate di ieri sera e una piacevole visita al Garden Of The Gods Park.

Dell’Italia e dei suoi surreali problemi politici leggo, soprattutto gli articoli in ultima pagina della sezione “A” del The Wall Street Journal, ma ci sarà tempo per capire meglio, ammesso che sia possibile, al mio rientro.

iRoby


USA 2019 (11)

DENVER

Una città inaspettata, sorprendente, vivace, allegra, colorata, dinamica, (…), dal traffico un po’ caotico.

Insomma una delle tante anime degli States.

Distante dagli stereotipi che spesso gli italiani hanno degli States.

Ovviamente non è tutt’oro quello che luccica e non bisogna passare da uno stereotipo ad un altro.

Però solo viaggiando ci si può fare una idea oggettiva.

Lo dice uno che non ci sta a passare per italiano, mafia, spaghetti, mandolino …

iRoby


USA 2019 (10)

Si torna alle parole, nessuna foto bella oggi.

Primo resoconto.

Non avevo considerato con la dovuta attenzione che avrei vissuto costantemente tra i 1500 e i 2500 metri di altezza per almeno una decina di giorni.

Mi sento un atleta che ha deciso di fare la preparazione in quota per trarne beneficio durante la stagione agonistica.

Dopo Yellowstone anche il Colorado si sta dimostrando superiore alla migliore delle previsioni.

Il macchinone, con il quale ho preso confidenza, è all’altezza della situazione e il viaggio per adesso è impegnativo secondo le attese.

Denver è una gran bella città, tenuta benissimo e con tanto verde.

A domani.

iRoby