Dedicato …

A GP Ventura

E’ stata tua la colpa allora adesso che vuoi?
volevi diventare come uno di noi,
e come rimpiangi quei giorni che eri
un burattino senza fili
e invece adesso i fili ce l’hai!

I fili te li ha messi C. Tavecchio.

Adesso non fai un passo se dall’alto non c’è
qualcuno che comanda e muove i fili per te.

Appunto C. Tavecchio.

E’ stata tua la scelta allora adesso che vuoi?
Sei diventato proprio come uno di noi
prima eri un buffone, un burattino di legno
ma adesso che sei normale
quanto è assurdo il gioco che fai!

iRoby


La seconda e la terza

Ma la seconda carica dello Stato (Grasso) e la terza (Boldrini) dove pensano e sperano di avere la loro legittimazione e rappresentanza elettorale?

Non si rendono conto, il Signor Senatore e la Signora Deputatessa, di avere goduto di condizioni eccezionali e per certi versi surreali per arrivare a tanto prestigiosi incarichi istituzionali?

Spero che la ricreazione sia finita.

Non per loro, ma per noi cittadini.

iRoby

 


E non sarà un …

… avVentura

Ma non è tutta colpa del CT GP Ventura, un allenatore dalle statistiche mediocri – tanta gavetta nelle serie minori, qualche comparsata nella massima serie e nessuna esperienza internazionale – e dal palmarès miserrimo – due vittorie nel campionato interregionale ed una in C1 -.

La responsabilità principale è in capo alla Federazione ed suo imbarazzante Presidente, al secolo il Ragionier Tavecchio, navigato politico già ai tempi della Democrazia Cristiana.

Per conoscere le doti, poche direi, ed i limiti, palesi, di GP Ventura bastava consultare Wikipedia.

Per sapere che conosce solo un modulo e quello impone alle squadre che allena bastava guardare qualche partita recente del Toro.

Adesso la frittata è quasi fatta e rischiamo di non prendere parte ai mondiali in Russia nonostante una buona rosa.

Se per caso ci riesce il miracolo con la Svezia a San Siro sarebbe necessario congedare GP Ventura ma prima ancora il Ragionier Tavecchio.

iRoby


Ostia, ovvero l’antistato

La responsabilità è di tutti.

Una rondine non fa primavera ed un episodio di violenza non è rappresentativo di una situazione incancrenita da (troppo) tempo.

La testata violenta di un delinquente conclamato ad un giornalista tenace (petulante per altri) ha fatto emergere un problema serissimo.

L’antistato contende terreno allo Stato, lo Stato ha l’obbligo di reagire.

iRoby