Cittadino ... consapevole. Public servant ... orgoglioso, di esserlo. Curioso ... come un gatto. Innovatore ... credo, spero, insomma ci provo. Figlio di questo tempo ... quindi iRoby What else?

Cittadino ... consapevole. Public servant ... orgoglioso, di esserlo. Curioso ... come un gatto. Innovatore ... credo, spero, insomma ci provo. Figlio di questo tempo ... quindi iRoby What else?

Non sognavo di fare il portiere

Però a forza di parate difficili ci sto prendendo gusto.

Questo mi contraddistingue.

Non mi affeziono al ruolo e sono disponibile ad affrontare nuove sfide.

Dopo un po’ però non mi ricordo neanche più cosa sognavo.

Ma adesso gioco in porta e lo voglio fare al meglio.

Come sempre.

L’attaccante può segnare la rete della vittoria.

Ma se io lascio la porta inviolata sono stato decisivo.

Anche se nessuno se ne accorgerà.

iRoby

La colla tra il fondoschiena e la poltrona

Ovvero il collante politico che lega i cinque stelle senza arte ne parte ad un governo a trazione leghista.

Ovvero, quando mi ricapita un reddito da casta.

Dopo lo squittio del topo muschiato di ieri sera adesso tutti i pentastellati voteranno ogni provvedimento proposto dal Capo.

Che non è Giggino ‘O Webmaster, giusto per essere chiari.

I pochi dissidenti sperano di essere accolti come comparse nella fiction di Montalbano.

Una controfigura fica di Catarella può sempre servire.

iRoby

 

Il ruggito del coniglio?

Magari, il flebile squittio di un topo muschiato.

Le dimissioni non si minacciano e non si annunciato.

Si rassegnano.

O quantomeno lo fanno quelli che poi il giorno dopo sono in grado di procacciarsi autonomamente del cibo.

Il problema è che in molti, compreso il topo muschiato, si sono affezionati al ruolo ma soprattutto al companatico.

Quando ti capita più nella vita.

E allora vai con la pantomima.

Uno, due, due e mezzo, due e tre quarti …

iRoby

Un nervo scoperto

Evidentemente molto scoperto e sensibile.

Oggi, in relazione alle dichiarazioni del Presidente della Camera dei Deputati Onorevole Roberto Fico in occasione della Festa della Repubblica, riportate da tutti i media, ho postato un commento sul mio profilo Facebook, che riporto fedelmente:

Dedicare la Festa della Repubblica a migranti e rom come mera provocazione mi sembra irrispettoso a partire da migranti e rom“.

Apriti cielo.

Ma vi invito a rileggerlo integralmente, sono solo 21 parole.

Poi ho ulteriormente precisato che:

mi conosci bene e sai bene come la penso. Si fosse fermato “a tutte le comunità, anche quelle più deboli” non avrei avuto nulla da eccepire. Entrare nello specifico vuol dire cercare la rissa politica.“.

In risposta ad una educata reprimenda di una cara amica.

Resta il fatto che vorrei essere giudicato per quello che scrivo e che penso senza processo alle intenzioni.

Grazie, sono solo 21 parole scritte in un linguaggio elementare.

iRoby

La desertificazione di Torino

Continua inarrestabile la desertificazione di una città che solo pochi anni fa ha avuto l’onore di ospitare, tra l’altro benissimo, le Olimpiadi Invernali, un evento di caratura planetaria.

Oggi invece non si riesce neanche ad aprire un cinema all’aperto al Parco del Valentino.

In osservanza a incomprensibili normative sulla sicurezza alla fine si lasciano i parchi e i luoghi pubblici in mano agli spacciatori, alla prostituzione e alla delinquenza comune.

Grazie per l’impegno che ci state mettendo a distruggere la mia Città.

iRoby

 

Jean-Jacques Rousseau

Alcuni suoi pensieri, non la piattaforma.

“Una delle proprietà della virtù è di non suscitare invidia.”

“Più moltiplicherete le leggi, più le renderete detestabili.”

“Le persone che sanno poco sono solitamente dei grandi parlatori, mentre gli uomini che sanno molto dicono poco.”

“Vale molto di più avere la costante attenzione degli uominiche la loro occasionale ammirazione.”

iRoby