Cittadino ... consapevole. Public servant ... orgoglioso, di esserlo. Curioso ... come un gatto. Innovatore ... credo, spero, insomma ci provo. Figlio di questo tempo ... quindi iRoby What else?

Cittadino ... consapevole. Public servant ... orgoglioso, di esserlo. Curioso ... come un gatto. Innovatore ... credo, spero, insomma ci provo. Figlio di questo tempo ... quindi iRoby What else?

L’ammuina fiscale

Ovvero come introdurre nuove tasse per ridurre le tasse.

Un gioco a somma zero spacciato come forma di redistribuzione del reddito che ha come obiettivo principale quello di non ridurre gli sprechi e soprattutto di non intaccare le rendite di posizione.

Ovvero come parlare di merendine per nascondere i privilegi dei compagni di merendine.

iRoby

Tu chiamale se vuoi …

… contraddizioni.

Il Ministro Fioramonti (M5S) propone la tassa sulle merendine, sulle bibite zuccherate e sui voli.

Una tassa di scopo (ammesso si possa fare) per aumentare gli stipendi degli insegnanti.

Il Presidente Conte (M5S) dice che è una buona idea e che si può fare.

Il Ministro e Capo Politico del M5S Di Maio interviene sostenendo che è una idea sbagliata.

E Quindi?

E il PD?

iRoby

Bottom up

Le ricetta economica di Conte non parte da una visione strategica e sistemica ma dal proporre l’incremento delle tasse su merendine, bibite gasate e biglietti aerei.

Oltretutto tasse di scopo, infatti finalizzate ad aumentare lo stipendio degli insegnanti.

Quindi, come prevedibile, poche idee, e ben confuse, e slogan finalizzati ad ottenere il consenso nello specifico contesto in cui l’avvocato si palesa.

Far tornare complessivamente i conti a Conte sembra non interessare come non appare un obiettivo lo sviluppo economico del Paese.

Quando serviranno i soldi per rinnovare il contratto del pubblico impiego basterà applicare una nuova tassa sulla pizza.

E l’introduzione di qualche nuova accisa sul carburante sarà la genialità per finanziare ogni nuova emergenza.

Una sorta di gioco a somma zero inutile e incapace di generare valore.

In che mani siamo capitati, e non da un mese a questa parte.

iRoby

La mia città

Era un po’ di tempo che non passavo tutto il giorno a Torino, la mia Città.

L’ho trovata in fase regressiva: triste, sporca, abbandonata, ferita, trascurata, spenta, (…), decaduta.

I’ultimo aspetto è quello che più mi ferisce è l’ultimo.

Non è in fase di decadenza ma ormai decaduta.

Il danno è stato fatto ed è ormai irreparabile.

In senso di tristezza che provo è profondo.

Non ho altre parole con cui esprime la mia amarezza.

iRoby