Capisco il Travaglio di Marco

Da possibile erede di Indro Montanelli ad ancella del premier arlecchino servitore di due padroni.

Insomma, una sorta di Padellaro alla ricerca di un minimo di orgoglio.

Capisco che il fascino di Casalino, reduce dal Grande Fratello, abbia irretito Marco Travaglio, ma da lui ci apostatavamo almeno un colpo di milza, se non di reni.

Dalla iconica Lilli Gruber su LA7 la triste rappresentazione di un novello zerbino.

irosi


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*