Trova la differenza

Il Movimento Bed&Breakfast non ha capito – ci vorrebbero neuroni e sinapsi, merce rara da quelle parti – la differenza tra stare al governo, dello Stato e degli Enti Locali, oppure all’opposizione.

Quindi pur essendo al governo dello Stato e di un paio di città, come Roma e Torino, i novelli polinariciuti non celano una assimorica simpatia per i loro stessi oppositori.

Una sorta di surreale sindrome di Stoccolma made in “te la do io l’Italia”.

iRoby

 

Un problema immorale

Gli esponenti del Movimento Bed&Breakfast hanno chiesto negli anni le dimissioni di chiunque sia incappato in qualsivoglia inciampo amministrativo.

Adesso che hanno perso la verginità della onestà possono rimanere al loro posto i loro amministratori tranne quelli in stato di arresto.

Ora che il Movimento si è finalmente normalizzato, ovvero si è reso conto che le mele marce si trovano ovunque, sarebbe bene che la smettesse di pontificare.

Capisco il travaglio – ops – dopo il tintinnare delle manette, ma adesso l’operazione di ricostruzione della verginità sarà dolorosa e probabilmente inutile.

iRoby

 

Perchè non sto con Greta Thunberg

Perché l’affermazione “non chiedete ai vostri figli risposte ai casini che avete combinato voi” è semplicista e ingenerosa.

Il progresso e la modernità hanno indubbiamente generato dei casini ma al tempo stesso hanno prodotto opportunità e speranze.

Gestire il Mondo non è cosa semplice mentre lo è, come sempre, stare alla finestra e criticare chi facendo, inevitabilmente, commette anche degli errori.

Greta Thunberg, per diffondere la sua legittima critica al sistema, sta utilizzando tutti gli strumenti che progresso e modernità le hanno reso disponibili.

Anche quando questi hanno un cattivo impatto sull’ecosistema del Pianeta.

iRoby

Tutto così facile?

Quanti dei milioni di ragazzi che oggi hanno manifestato per la salvaguardia del Pianeta e del Clima sono disponibili a rinunciare immediatamente agli smart phone, ai notebook, a internet e ai social network?

Eppure smart phonenotebook, internet e social network sono energivori e contribuiscono a mettere a repentaglio la sopravvivenza del Pianeta e ad indurre devastanti cambi climatici.

Non ho molto alto da aggiungere.

La mia generazione ha delle colpe, ma non è la sola.

iRoby

 

Chi gufa? Lo sfigato

Gufare v. intr. [der. di gufo] (aus. avere), gerg. – [nel linguaggio giovanile, essere causa di sfortuna: come gufa, quello] ≈ fare l’uccello di malaugurio, iellare, portare iella, (pop.) portare sfiga (o, fam., sfortuna).

Ma chi gufa?

Sfigato agg. [der. di figa, variante settentr. (ma largamente diffusa) di fica, col pref. s- (nel sign. 4); è più prob. che sfiga sia tratto da sfigato, che non viceversa]. – Nel linguaggio giovanile, sfortunato, iellato (anche con riferimento non a circostanze occasionali, ma a condizioni sociali, economiche e sim.): sono sempre stato s.; e con uso sostantivato: non è facile trovare uno s. (o una s.) come te; anche, privo di attrattive, di fascino, insignificante: non portarti dietro la solita amica s.; mi ha invitato in un localetto davvero sfigato.

iRoby