USA 2019 (24)

Non so che fare.

Ne parlo o non ne parlo?

Mettiamola così, dalla California la vedo così:

“Io ne ho visto cose che voi umani non potreste immaginarvi: cerchi magici, aerei presidenziali, decreti salva banche, concessioni autostradali e bambini di Bibbiano.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo, come lacrime nella pioggia.
È tempo del governo della cadrega”.

Già, perché di questo si tratta, solo di sedie su cui poggiare il deretano.

Se no quale ragione, quale programma, quale visione potrebbero avere in comune o minimamente condividere forze politiche che fino a qualche giorno fa passavamo il loro tempo ad insultarsi?

Del precedente governo e della stragrande maggioranza dei suoi provvedimenti ho sempre pensato, detto e scritto tutto il male possibile.

Quindi per cortesia nessun ricamo inopportuno su questo post.

L’Italia da qui per me non è mai stata così distante.

La pessima opinione poi che ho di Conte non è un mistero.

Un Arlecchino ambizioso che sta cogliendo l’occasione per emanciparsi dai due padroni che ha umilmente servito fino a qualche giorno fa.

Che tristezza.

iRoby

USA 2019 (23)

Finalmente ho smaltito del tutto quel persistente senso di fastidio procurato dall’altura, alla quale non sono per niente abituato.

Infatti io sono un animale da città con la tendenza a trovarmi bene al mare, quindi al suo livello di altitudine.

Per cui, bellissimo viaggio, ma per il futuro devo ricordarmi che vivere costantemente tra i 1500 e i 2500 metri di altezza per 20 giorni di fila è una esperienza per la quale non sono stato progettato.

Vivere invece a meno 9 di fuso orario invece ha molti lati positivi.

A tutti quelli che mi cercano per lavoro riesco a dare una risposta al mattino appena sveglio sorseggiando un caffè mentre per loro la giornata lavorativa è quasi terminata.

E poi i problemi di cui volevano parlarmi per la maggioranza dei casi si sono già risolti da soli.

Ovviamente sto seguendo i surreali sviluppi della crisi politica italiana, ma prima di cena è già successo tutto quello che poteva succedere per cui posso mangiare tranquillo.

Della California vi racconterò qualcosa nei prossimi giorni, nulla di nuovo però, mi sembra di essere a casa, come quando sono a Manhattan.

iRoby

USA 2019 (22)

La Delta si è dimostrata, come sempre mi è accaduto fino ad ora, una compagnia affidabile e professionale.

Volo perfetto per rispetto degli orari e confort.

La California è come Manhattan, non ho più niente di nuovo da scoprire e ci torno per affezione, perché ci sto bene.

Molto bello, anche un po’ di fortuna non guasta, l’albergo stile messicano a Long Beach.

Sono innamorato di tutto quello che c’è sulla costa tra Los Angeles e San Diego.

Quest’anno rimando “basso”, mai sopra Los Angeles, nessuna escursione a Frisco o in Napa Valley.

Mi staccherò dal Pacifico tra qualche giorno ma ve ne parlerò a tempo debito.

iRoby

USA 2019 (20)

La giornata passata al Bryce Canyon National Park ha ampiamente fatto dimenticare lo spiacevole episodio accaduto all’Antelope Canyon.

Se volete vedere una selezione delle 200 foto che rimarranno nel mio album dei ricordi ne ho postate un po’ su Instagram e Facebook.

Questa sera ultima notte a Salt Lake City e poi il volo verso la California.

La prima parte del volge al termine e il bilancio, a parte la falsa partenza iniziale e il disguido di ieri, è ampiamente positivo.

Il ritorno ad una reflex poi mi ha permesso di scattare qualche foto veramente interessante.

A domani.

iRoby

USA 2019 (19)

La visita ad Antelope Canyon purtroppo è saltata.

Degli organizzatori da denuncia – TOUR4FUN – che ti costringono ad arrivare novanta minuti prima della partenza di una visita di novanta minuti in un piazzate caldo e inospitale non ti dicono, prima, che non puoi portare con te neanche uno zainetto con dentro i documenti e l’acqua che loro ti suggeriscono di avere con te per ragioni di sicurezza.

Peccato ma non sono abituato ad accettare regole assurde imposte da una organizzazione demenziale.

Quindi il musone della Chevy è stato puntato direttamente verso Bryan Canyon, ultima tappa della prima metà del viaggio.

Domani ancora una notte a Salt Lake City giusto per prendere il volo per Los Angeles.

La parte wild del viaggio sta finendo, e la fine arriva al momento giusto, per lasciare spazio alla parte relax.

iRoby

USA 2019 (18)

Da Monument Valley a Page il percorso è stato breve ma per la prima volta il caldo è diventato veramente fastidioso.

A Page non c’è quasi nulla a parte un lago dal colore quasi unico e il ritrovo per la visita ad Antelope Canyon, l’ultima escursione veramente impegnativa, poi il viaggi inizierà progressivamente anche a trasformarsi in vacanza.

Leggo delle cose italiane e ho provato a fare un minimo di ironia, non satira per carità, sui social e ho riscontrato quanto i nervi siano scoperti.

Ci aspetta un autunno caldo, non certo, o perlomeno non solo, per i mutamenti climatici.

iRoby

USA 2019 (16)

AVVISO

Nei prossimi 3/4 giorni potrei avere dei problemi a postare o a farlo in maniera esaustiva.

Meno male direte voi …

Vedo quello che riesco a fare ma non sono sicuro di trovare una connessione adeguata.

Per adesso godetevi Mesa Verde e se vi interessa leggere un po’ di cose su questo posto per certi versi magico, per altri un pezzo della storia degli indiani.

iRoby

USA 2019 (15)

Lunghissima tappa di trasferimento da Colorado Springs a Cortez.

Rotta verso sud ovest.

Tanti chilometri, tanta strada impegnativa, tanti passi tutti ampiamente sopra i 3.000 metri di altezza, tanti cambi di scenari naturali.

Tra questi il sorprendente Great Sand Dunes Park and Preserve.

Il nome dice tutto, una foto aiuta a chiarire.

Il Colorado si sta rivelando sorprendente sotto molti punti di vista.

iRoby