Bogia nen

Bogia nen, in italiano letteralmente “non ti muovere”, è un soprannome popolare che si riferisce ai piemontesi e che rimanda a un temperamento caparbio, capace di affrontare le difficoltà con fermezza e determinazione.

L’espressione viene però spesso confusa – erroneamente – con una traduzione letterale che rimanderebbe invece a una presunta passività troppo succube e prudente.

Ci vedo tanto della mia Juventus in questa definizione liberamente presa da Wikipedia.

iRoby

Una giornata speciale

Sono settimane che gli Amici granata parlano del derby.

Io nella attesa della singolar tenzone sono rimasto nella modalità silente.

Quando ho visto la formazione messa in campo da Massimiliano Allegri, visto l’infinito numero di infortunati, ho pensato: “però noi siamo comunque la Juve”.

E visto che il Toro non è stato in grado di essere comunque il Toro alla fine la Juve ha vinto.

Grazie ragazzi per l’ennesima giornata speciale.

iRoby

Cardiff

Cardiff (in gallese: Caerdydd) è una città del Regno Unito, capitale e più importante centro del Galles.

Situata sulla baia di Bristol alla foce del Taff, nel sud-est del Galles e vicino alla frontiera con l’Inghilterra, si è sviluppata enormemente durante il XIX secolo grazie all’industria mineraria e al suo porto fortemente trafficato.

Dal censimento del 2001 risulta che Cardiff ha una popolazione di 305.340 abitanti, classificandosi come sedicesima città in ordine di grandezza del Regno Unito.

11960286_10207614526110091_9169237799198963273_n

Il National Stadium of Wales di Cardiff ospiterà la finale di UEFA Champions League 2017.

iRoby

Così per dire

Da tempo non parlo di calcio, da tempo evito di entrare in stucchevoli polemiche.

Mi godo il bel calcio della mia Juventus ed i conseguenti buoni risultati sportivi.

Però, così per dire, ogni tanto vale la pena ricordare alcune cose.

Cosa sarebbe successo se gli errori arbitrali di venerdì sera e di oggi all’ora di pranzo fossero avvenuti a parte invertite?

Immaginiamo un rigore non dato alla Roma contro l’Atalanta per un mani in area vivibile dalla Luna e un rigore concesso nel derby alla Juventus in seguito ad una simulazione degna dell’Actors Studio di New York.

Il solito pollaio televisivo, social al limite di tenuta della rete, interrogazioni parlamentari da parte di deputati e senatori dal congiuntivo ostile, pianto greco negli uffici.

11960286_10207614526110091_9169237799198963273_n

Tredici rigori a favore dei giallorossi con i tre a favore dei bianconeri dovrebbero già dire qualcosa.

Uno ogni due partite e mezza contro uno ogni più di undici.

Così per dire.

iRoby

 

Milanesi con gli occhi a mandorla

Gli stessi che pensano di fare gli spiritosi quando ricordano sui social che la Juventus gioca a Venaria – dove tra l’altro c’è la splendida Reggia – e non a Torino.

Berlusconi e Moratti sono ormai il passato di due club dove l’involtino primavera e il riso alla cantonese sono la cifra distintiva del prossimo derby, quello che si giocherà sabato alla 12,30.

11960286_10207614526110091_9169237799198963273_n

A San Siro non serviranno le luci, invocate da Roberto Vecchioni, ma una crema solare a portata di Caraibi.

Mi chiedo se il ritorno di Juventus – Milan, l’anno prossimo, dovremo giocarlo a Pechino.

Lo Juventus Stadium di Venaria, rassicuri gli Amici milanesi, è facilmente raggiungibile terminata l’autostrada Milano – Torino.

iRoby