C’è poco da starete ‘allegri’ -19SA-

La Capolista …

Ha fatto la Capolista …

La Roma ha portato a casa la pelle pareggiando su di un campo sempre più impegnativo.

Bravo il Palermo e bravo soprattutto Iachini che ha resistito alle ire funesti di Zamperini.

Il Napoli modello chiagni e fotti ha sbancato abbastanza immeritatamente l’Olimpico dove la Lazio meritava almeno un pareggio.

Benitez in settimana è stato patetico.

10196625-55ea-4937-bb26-754498b72025_large_p

Benino ma fortunata la Fiorentina a Verona dove il Chievo poteva tranquillamente pareggiare se non vincere.

Male l’inter che non va oltre il pareggio sul campo dell’Empoli, malissimo il Milan che perde in casa con l’Atalanta, che non ha rubato nulla.

Inzaghi semti il fiato sul collo di Sacchi e i giocatori sentono già l’odore del sangue dell’allenatore.

Spettacolare Genova – Sassuolo con gli emiliani sempre più squadra rivelazione dell’anno.

Bye, bye Verona e Cesena che perdono in casa meritatamente con Sampdoria e Torino.

Il Cagliari prova a rimanere agganciato alla massima serio e dopo essersi sbarazzato con grave ritardo di zeman.

L’Udinese ha buttato via nel girone di andata una quantità impressionante di punti.

iGobbo

C’è poco da starete ‘allegri’ -18SA-

Bellissime reti in questa frizzante giornata di campionato, la più bella sicuramente quella di Totti che è ancora fantastico quando gioca a pallone, molto meno, come sempre, quando parla di calcio.

KijeqpXiq

la Juventus ha commesso gli stessi errori delle ultime settimane con la differenza che è stata fortunata come contro il Toro e non sfortunata come contro inter e Samp.

Non servono a mio avviso rinforzi fasulli ma recuperare qualche infortunato e la concentrazione degli anni scorsi.

La Roma è meno forte dello scorso campionato e potrà aspiare a vincere il titolo solo se ci sarà un crollo dei Campioni.

Il Napoli si lamenta ingiustamente dimostrando di essere potenzialmente  una grande squadra ma in realtà un piccola società.

A corrente alternata le genovesi è pessimo il Milan contro un Toro debole strutturalmente.

Spettacolo tra Fiorentina e Palermo la con delle diverse da film comico.

Continua lo splendido campionato del Sassuolo.

Per il resto il cammino verso l’anonimato e la serie B sembra sempre più tracciato.

iGobbo

C’è poco da stare ‘allegri’ -17SA-

Il tema non è se il pallone sul gol fantasma di Astori era entrato o meno – cosa difficilissima da valutare – ma piuttosto sul monumentale rigore non concesso all’Udinese, sul monumentale rigore non concesso alla Juventus e su un altro paio di episodi molto dubbi nell’area dell’inter che potevano esser punibili con il calcio di rigore e non, per esempio, con una surreale ammonizione per simulazione.

Sdoganato il tema degli errori arbitrali – che a parti invertite avrebbe determinato la consueta e ridicola interrogazione parlamentare – proviamo a parlare di calcio.

9TRRyLEdc

Da qualche settimana la Juventus di Allegri mi ricorda quella di Ancelotti, bella ma diversamente vincente.

Bellissima ed aggressiva per larga parte della gara – Torino, Sampdoria, Napoli, inter – ma incapace di chiudere la partita e disastrosa quando subisce un occasionale e inaspettato pareggio a causa di inspiegabili distrazioni.

Cinica e aiutatissima la Roma che la prossima settimana potrebbe essere da sola in testa al campionato.

Dietro c’è il baratro e l’unica squadra che continua a sorprendere e a divertire è il Sassuolo.

Questa settimana bene Lazio, Napoli e Palermo – sorprendenti e belli da vedere per il momento anche i siciliani – mentre le genovesi sembrano prossime a rientrare nei ranghi.

Per il resto, a parte del tonfo del Milan, nulla da segnalare.

Cagliari, Cesena e Parma sembrano staccarsi inesorabilmente verso la serie minore.

iGobbo

Basta ipocrisia

In queste ore pre natalizie il mio Amico Sergio Duretti ha scritto un post su Facebook ispirato vagamente da Edmondo De Amicis, e in linea con lo stile del libro Cuore, sull’episodio che ha visto dei tifosi del toro insultare Gianluca Pessotto a margine di un derby primavera.

Non condivido una sola virgola del post dell’Amico Sergio.

del-piero-numero-dieci-juventus-palle-di-cuoio

Per prima cosa per me è importante che i ragazzi della Juventus abbiano ancora una volta vinto sul campo la partita.

A Gianluca Pessotto, campione sul campo e nella vita che ha brillantemente superato un drammatico momento di grande difficoltà, gli insulti e il disprezzo dei tifosi del toro non possono che fare onore.

Essere Juventino è una scelta di vita che richiede la consapevolezza e la serenità d’animo di essere offeso e disprezzato per tutta la vita da chi è perdente e frustrato.

Da Juventino me ne fotto del rispetto degli avversari e non invoco nessun tipo di tutela e tantomeno l’intervento della giustizia, sportiva o meno.

Mi interessa sempre e solo continuare a vincere.

Questa è l’unica cosa che conta e che, tra l’altro, onora i nostri morti, tra tutti quelli dell’Heysel.

Forza Juve.

iGobbo

C’è poco da stare ‘allegri’ -16SA-

La Juventus ha affondato come nel burro i suoi fendenti contro un Cagliari che è stato messo in campo da zeman in maniera demenziale.

Il boemo continua a godere del riconoscimento di una autorevolezza fittizia basata sul personaggio e non sulla competenza.

Copia di foto-51

Dietro frenano tutte tranne il Napoli: Roma, Genoa, Sampdoria, Lazio, Milan, Fiorentina, Udinese, Palermo e inter …

Bene per la Juve.

Garcia ormai vede solo più complotti e vive in un mondo tutto suo, una sorta di campionato parallelo dove accadono fatti che non trovano riscontro nella realtà.

In fondo il Parma sembra poter battere ogni primato negativo.

iGobbo

C’è poco da stare ‘allegri’ -15SA-

Sarò laconico ed essenziale.

Se fossi un romanista scriverei delle cose diverse.

Ma siccome non lo sono – per mia fortuna – ritengo che i risultati della partite della Juve e della Roma di oggi siano tutto sommato giusti.

Il pressing della Juventus è sato di una noiosità e di una sterilità imbarazzante, esattamente come contro l’Atletico, la Fiorentina e il Toro.

soffici

E’ ovvio che in questo momento è più iRoby che scrive, piuttosto che iGobbo.

Certo che a parti invertite ho letto e sentito cose irripetibili.

Tipo Preziosi.

Comunque il nostro è un campionato marginale.

Lo si è visto in settimana in Champions League, lo si rivede tutti i lunghissimi week end da noi.

iGobbo

C’è poco da stare ‘allegri’ -14SA-

La Champions League fa male più alla testa che ai muscoli e fa male prima e dopo, qualche volta anche durante.

La Juventus è scesa in campo a Firenze con il braccino corto e tutto sommato con il pareggio portato agevolmente a casa non ha subito danni in Campionato, anzi, la giornata era di quelle dove il distacco poteva ridursi.

Non è invece aumentato perché l’arbitro di Roma – Sassuolo ha tanto sbagliato a favore dei giallorossi, come può capitare su qualsiasi campo di calcio.

Vorrei solo che Garcia, Totti e tutto il cucuzzaro se ne ricordassero quando si verifica qualche episodio favorevole alla Juve.

url73

Comunque il Sassuolo è una delle sorprese del Campionato, complimenti Di Francesco e ai suoi ragazzi.

Il Genoa ha steso anche il Milan ed è saldamente e meritatamente al terzo posto.

Il Napoli ha portato a casa la pelle per il rotto della cuffia in casa contro l’Empoli che vinceva per due a zero, come il Sassuolo a Roma, ma in questo caso l’arbitro non c’entra più di tanto.

Il Topo dopo il suo ruggito da coniglio nel derby è tornato in letargo, del resto in Piemonte è tempo di bue grasso …

Non male comunque il Palermo.

Il Parma ha perso ancora e la sua lenta agonia sembra non avere fine, un vero disastro e soprattutto un accanimento delle sfortuna senza limiti.

Devono ancora giocare tante squadre ma gestire i post quando si comincia il venerdì e si finisce il lunedì non è facile.

Provo con dei pronostici.

Farà bene l’Udinese a Milano contro l’inter, tante reti tra Cagliari e Chievo e vincono i veronesi, senza marcature tra Verona e Sampdoria.

Ovviamente sarò smentito. NdR

iGobbo

C’è poco da stare ‘allegri’ -13SA-

La Juventus ha vinto con poco merito un derby che il Torino ha perso negli ultimi secondi perché questa è la sua storia, questa è la sua identità e questo è il suo carma.

Bello negli ultimi otto metri il gol del Toro ma improbabile nei primi settanta.

Solo degli idioti possono recriminare per il solare rigore concesso alla Capolista, ripeto, solo degli idioti.

E non uso mai questi termini sul blog e sui social network. NdR.

Il gol della Juve è invece la sua storia, la sua determinazione e la sua ferocia.

Copia di foto-35

La Roma ha schiacciato un inter progettato per Materazzi e inutilmente nelle mani di Mancini.

Segno che le serata al Night Club non fanno popi così male.

Molto bene, anzi benissimo, il Genoa che non si è per nulla montato la testa dopo avere battuto la Juventus.

Di assoluto valore fino a qui il campionato del Sassuolo, una squadra con i piedi per terra e con un ottimo allenatore.

Bene la Fiorentina contro il surreale Cagliari e il Palermo contro il Parma ormai retrocesso di testa.

Il Milan sta facendo bene, bravo Inzaghi.

Se questa sera vince la Sampdoria Genova è la Capitale del Calcio.

iGobbo

C’è poco da stare ‘allegri’ -12SA-

Allegri potrebbe dire “zitti tutti” invece ha l’umiltà di stare zitto Lui e di provare a vincere e convincere in una situazione oggettivamente a Lui ostile.

Se vince avrà vinto la Juve di Conte, se perde è tutta colpa sua.

Tevez e Pogba sono monumentali, se solo la Juve avesse il Vidal degli anni scorsi il Campionato sarebbe già vinto mentre l’Europa è cosa diversa.

foto_sassi_rocce_01

La Roma ha portato a casa ancora tre punti senza merito, a volte è così che si vincono gli scudetti.

Napoli – Cagliari è stato il festival del calcio più brutto del mondo, difese al limite del ridicolo.

I cugini hanno colpevolmente e con grande presunzione sottovalutato il Sassuolo e sono stati giustamente puniti.

Per il resto tanti pareggi e l’agonia del Parma.

Il nostro Campionato è comunque veramente mediocre, basta guardare il primo gol del Napoli.

Il derby di Milano?

E’ in corso e per adesso va bene così!

iGobbo

C’è poco da stare ‘allegri’ -11SA-

Iniziamo con il dire che un setteazero  è difficile da commentare e che la Capolista oggi ha incontrato l’ultima della classifica che si è presentata allo  Juventus Stadium in stato confusionale.

Ciò premesso, secondo me, oggi si è vista in campo per la prima volta – magari anche a causa dei molti infortunati –  la Juventus di Massimo Allegri.

Partita a parte, sul piano simbolico oggi Carlos Tévez ha segnato un gol spettacolare, quello del 4-0, indossando la maglia numero 10, quella che è stata appiccicata sulla pelle di Alessandro Del Piero per tantissimo tempo, che proprio oggi compie 40 anni.

La magia dei numeri …

del-piero-numero-dieci-juventus-palle-di-cuoio

Il Milan ha portato a casa la pelle sul campo della Sampdoria che considero la vera novità – non sorpresa – della Serie A.

Purtroppo zeman arriva a mangiare i dolci tipici del Natale sardo, e la cosa mi dispiace tantissimo.

Tra Cagliari e Genova uno dei tanti inutili pareggi i questa turno che precede la pausa per la Nazionale di Antonio Conte.

La Roma sembra essere uscita dall’incubo Bayern e ha ammansito il modesto Bue arrivato da Torino.

L’inter continua a darmi le migliori soddisfazioni dell’anno, un punto tra Parma e Verona.

iGobbo