Gomblotto

Secondo Giggino ‘O Webmaster il PD e FI hanno fatto del terrorismo mediatico per fare alzare lo spread.

Ritengo che la perdita di aderenza con la realtà sia una patologia grave.

Gravissima se attanaglia una persona con delle responsabilità.

Letale (per una nazione) se le responsabilità sono di governo.

iRoby

Adesso tocca ai tecnici della Ragioneria?

Dopo a quelli del MEF.

La bozza o proposta di decreto sul Ponte Morandi è ferma li.

Perché i tecnici della Ragioneria sono degli oppositori oppure perché il decreto è stato scritto da incompetenti.

A Rocco Casalino l’ardua sentenza.

Anzi la nomination.

Per fortuna oltre Rocco c’è di più.

iRoby

 

Vengo anch’io? No, tu no!

Di Maio e Conte, in rigoroso ordine analfabetico, rivendicano il diritto di sforare il rapporto deficit/PIL come la Francia di Macron.

Peccato che si dimenticano il debito accumulato dall’Italia.

Cose da tecnici del MEF?

No, bastava studiare matematica alle scuole medie.

iRoby

Oltre ogni limite

Agghiacciante, inquitetante, bullista, violento, intimidatorio, arrogante, (…), ignorante.

Potrei andare avanti per sottolineare l’inqualificabile atteggiamento di Rocco Casalino e l’assoluta gravità delle sue parole.

I toni utilizzati da quello che dovrebbe essere un rappresentante delle istituzioni democratiche del nostro paese sono irricevibili.

Se come sembra la maggioranza che è al governo non se ne rende conto occorre un intervento immediato del Capo dello Stato.

Una cosa è la legittimazione democratica di una maggioranza che senza dubbio ha il diritto dovere di governare la nazione, diverso è lo stato di confusione che vive lo stravagante ex partecipante del Grande Fratello.

Raramente mi astengo dall’ironizzare ma il caso è di una gravità, ripeto e sottolineo, assoluta.

iRoby

Esci i soldi

Il ministro “tuorloduovooliodolivasalepepeeunpodisenape” ha intimato ad un “ministrodiversamenteserio” del suo governo di uscire i soldi in modo che lui, il ministro “salsaperlatrotalessa” possa onorare le sue promesse da voto di scambio fatte al sud in campagna elettorale e sottoscritte nel così detto contratto di governo.

Il ministro “piùbellaepiùonestachetria” non soccombe ad un moto di orgoglio e rimane li.

A fare cosa?

A stampare carta moneta?

A taroccare gli equilibri di bilancio?

Questo non è dato di sapersi.

Al momento.

Dai social l’ardua sentenza.

iRoby

Il contratto non sostenibile

Ovvero il contratto del non governo.

In un bilancio economico finanziario domina la metafora della somma zero.

Tutto è possibile a patto che quello che si somma sia bilanciato da quello che si sottrae.

I contraenti del contratto quando lo hanno sottoscritto non ne hanno tenuto conto.


La materia (le risorse finanziarie) è quella, nulla si crea (ad esempio il reddito di cittadinana) e nulla si distrugge (ad esempio la riduzione del gettito fiscale conseguenza della flat tax) ma eventualmente tutto si trasforma (riduzione del gettito fiscale compensato da una minore spesa pubblica).

Ogni altra considerazione è da Bar Sport.

iRoby

Nel salotto buono, quello del plastico

Tony da Soresina ha potuto finalmente accedere al salotto buono, quello dove il padrone di casa, Bruno da L’Aquila, si distingue per la produzione di un plastico per ogni disgrazia, anche quando di mezzo ci sono dei bambini.

Genova e il suo ponte non potevano essere una eccezione.

Tony alla corte di Bruno si è prima omologato a tutti i politici che lo hanno preceduto.

Poi si è adeguato agli usi ed i costumi del tempio televisivo, anche a quello di sfoggiare un sorriso da iena ridens ben inquadrato dalla telecamera, in assoluto dispregio delle vittime della disgrazia del capoluogo ligure e dei loro cari.

Come Jack Frusciante Tony è uscito dal gruppo, come John Frusciante Tony ha fatto un salto fuori dal cerchio.

Tony ormai è casta, si è sdoganato dal popolino.

Tony ha avuto accesso al salotto buono.

iRoby