La Boldrina

Colei che si candida per Libere e Uguale, intercala ogni concetto, anche elementare, con il “diciamo”.

E lo fa con una imbarazzante similitudine con Massimo D’Alema, politico meritevole di avere il cognome che termini con la vocale “a”.

Rivendico la legittimità delle mie vocali finali.

Che siano “a”, “e” “i”, “o”, “u”.

Oppure “y”.

iRoby


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*