Non sognavo di fare il portiere

Però a forza di parate difficili ci sto prendendo gusto.

Questo mi contraddistingue.

Non mi affeziono al ruolo e sono disponibile ad affrontare nuove sfide.

Dopo un po’ però non mi ricordo neanche più cosa sognavo.

Ma adesso gioco in porta e lo voglio fare al meglio.

Come sempre.

L’attaccante può segnare la rete della vittoria.

Ma se io lascio la porta inviolata sono stato decisivo.

Anche se nessuno se ne accorgerà.

iRoby


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*