Lo spread

Ovvero un coltello puntato alla gola.

Se un paese prova ad avere un minimo di sovranità – che è cosa diversa dal sovranismo – subito lo spread si impenna.

Per poi ritornare a valori fisiologici quando la testa del paese in questione si china in segno di arrendevole rispetto nei confronti del Potere Costituito.

Lo ha ammesso implicitamente oggi l’infame Giuseppi

Il trojan horse del sistama Italia.

iRoby


Il Conte senza …

… senza il senso della misura.

… senza il senso del ruolo.

… senza il senso del ridicolo.

Una carneade che si propone prima in forma arlecchinesca, poi come novello azzeccagarbugli ed ora in pompa magna come novello Napoleone.

La sua voce stridula è fastidiosa solo quanto il suo eloquio, che produce un effetto simile a quello di un mazzo di ortica nelle mutande.

Esattamente quello che pensavo di Conte da sempre.

iRoby


Leggo, mi interrogo e mi indigno

Leggo che un 36enne tunisino, ma non cambierebbe nulla se fosse italiano o venusiano, ha cercato di sgozzare la compagna, una torinese di 44 anni, che voleva lasciarlo.

L’uomo, finito in manette per tentato omicidio, ha colpito con una bottiglia di vetro la fidanzata, ora ricoverata in gravi condizioni. 

L’aggressione è avvenuta in strada dopo che la donna ha scoperto che nel 2008 il 36enne aveva ucciso a Bergamo l’allora fidanzata 21enne.

Detenuto alle Vallette, usufruiva di un permesso lavoro.

Il 9 giugno 2008, il 36enne aveva infatti ucciso a Bergamo la sua fidanzata dell’epoca.

Condannato a dodici anni di reclusione per omicidio, stava scontando la pena nel carcere Lorusso e Cutugno di Torino, dove usufruiva di un permesso per lavoro.

Condannato a dodici anni per aver ucciso a coltellate la fidanzata 21enne?

E’ questa la giustizia in Italia?

Usufruiva di un permesso di lavoro dopo una decina di anni di reclusione?

E’ questa la gestione dei criminali in Italia?

iRoby


A proposito di finanziaria …

… e di Conte

Per alcuni Amici dalla memoria corta.

Ritenevo che il reddito di cittadinanza fosse iniquo e diseducativo e non ho cambiato idea.

Ho sempre sostenuto che quota cento fosse insostenibile e rimango della stessa opinione.

Confermo che buttare i soldi dei contribuenti in Alitalia solo per coprire i disavanzi gestionali sia una follia.

In sintesi.

Non mi piaceva la finanziaria del governo giallo verde e non mi piace quella del governo giallo rosso.

Non sopportavo Conte nella versione giallo verde e non lo sopporto nella versione giallo rossa.

iRoby


Siamo al ridicolo

La lotteria sulle spese pagate con le carte di credito.

Seguiranno ricchi premi e cotillon.

Questo governo non ha il senso del ridicolo e pensa di potere prendere in giro tutti gli italiani.

Un parte si, è possibile, ma tutti per fortuna no.

Il Paese ha bisogno di una finanziaria in grado di creare sviluppo e incoraggiare i consumi e il Fenomeno di Palazzi Chigi si inventa l’ennesima supercazzola.

Non sono preoccupato per me, ma per le fasce più deboli.

Tutto sommato io sono in grado di uscirne indenne, dal governo dell’attaccamento alla cadrega, ma i più deboli no.

iRoby


Una manovra insostenibile

Ogni giorno una promessa in più e un impegno in meno.

Forse nella speranza di avere la benevolenza dell’Europa perché questo è un governo contro.

Ma alla fine è la somma che fa il totale.

E il conto lo dovranno pagare gli italiani.

Quel conto che sta lievitando perché Conte e i suoi compagni di merenda continuano ad ordinare piatti che non si possono permettere.

Con l’unico auspicio di tirare a campare incollati alle loro sedie e alle loro prebende.

iRoby


I nuovi barbari

Per manifestare il loro dissenso nei confronti della Turchia di Erdogan che sta massacrando i Curdi un manipolo di nuovi barbari decide di sfregiate il centro di Torino.

Questa è la incivile e tribale modalità di manifestare il proprio pensiero che adotta da tempo una delle componenti più intollerabile del variegato mondo dissenso giovanile torinese.

Anche io penso il peggio possibile di Erdogan, ma no vado a rigare la carrozzeria dell’auto del mio vicino di casa.

Secondo me qualche giorno in galera potrebbe essere una esperienza educativa.

iRoby