Like a kangaroo 24

Appena sveglio a Los Angeles dopo un ottimo volo e una surreale gestione della logistica successiva.

Aereo dirottato nel nulla, pulmino stracarico che muore in pista dopo aver tossito modello cartoni animati, pulmino di emergenza che vaga senza trovare il gate giusto.

IMG_2938

insomma scene che mi hanno riportato alle giornate peggiori di Fiumicino.

Una differenza però c’è, gli americani si incazzano di brutto.

Mannaggia se si incazzano, soprattutto le signore.

iRoby


Like a kangaroo 22

Gli abitanti dell’Isola sono curiosi e per prima cosa vogliono sapere da dove vieni.

Quando rispondi che arrivi dall’Italia sul loro volto e nella loro voce percepisci un misto di stupore e di ammirazione.

Lo stupore è chiaro, arrivi dall’altra parte del Mondo, l’ammirazione molto meno.

È chiaro che hanno una idea del Belpaese idealizzata e diversa da quello che è veramente.

IMG_1157

Qua funziona mediamente tutto e bene, anche se siamo a più di quattromila chilometri dalla costa più vicina.

Diversamente dalla Bella Italia, soprattutto quella che dovrebbe essere attrattiva e turistica.

iRoby

 


Like a kangaroo 19

Maui è stata raggiunta grazie ai potenti mezzi della Island Air.

IMG_2661

Come previsto la differenza con Oahu e Honolulu è netta, due mondi diversi.

Le onde del Pacifico qui arrivano a inondare la strada e il parabrezza dell’auto è sempre opaco per la salsedine.

Il colore del cielo e del mare sono indescrivibili, belli da fare male.

L’interno è semi disabitato e di un colore scuro che sa di antico.

La persona sono gentili ma meno ospitali.

Questa la prima impressione, sarò più preciso.

iRoby


Like a kangaroo 18

Altro salto  per il kangaroo iRoby, si cambia isola, da Oahu a Maui.

Si lascia così questa isola duale piena di contraddizioni e di fascino.

Honolulu, la sua capitale,  scimmiotta Miami o Montecarlo, alberghi lussuosi, ristoranti alla moda, negozi griffati, auto sportive e pullula di orientali che si fotografano anche i piedi e che non avranno ricordi, se non digitali, perché non vedono nulla.

IMG_2481

Il resto, perimetro o area, leggi una costa ricca di spiagge e scogliere da sogno e un territorio lussureggiante che regala frutta e verdura di qualità assoluta, vale il prezzo del biglietto.

IMG_2378

Nel cuore mi rimarrà la gente, gentile, cordiale e solare, come il clima.

iRoby


Like a kangaroo 16

A zonzo per la costa dell’Isola, tra spiagge e scogliere, è apparsa una immensa azienda agricola specializzata in frutti  tropicali, a ricordare che di un’area si tratta e non di un mero perimetro.

IMG_2374

Il visitor center è una sorta di paradiso dei golosi dell’ananas e dei suoi derivati, succhi, gelato e via dicendo.

Naturalmente non manca il trenino vintage per la visita alle piantagioni, il giardino botanico, il mercatino della bigiotteria locale e ogni altro elemento di attrazione.

Della giornata ricorderò però tre cose.

Una spiaggia/scogliera da sogno.

IMG_2448

Un temporale tropicale mai visto.

IMG_2451

La battaglia con un pavone per non farmi rubare del cibo.

IMG_2454

PS Ha vinto il pavone.

iRoby