Sono un incompetente

Lo confesso.

Nonostante gli studi economici e politici, la quasi trentennale attività professionale nella pubblica amministrazione e la lettura dei principali quotidiani non ho capito dove il così detto premier Conte, locuzione a lui cara, abbia trovato una trentina di miliardi di euro in poche ore.

Evidentemente la lettura, dopo averli aperti, di alcuni manuali di matematica mi ha reso arido, ottuso e privo di fantasia contabile.

Il nulla si crea e il nulla si distrugge ha minato la mia capacità creativa.

Il rabdomante Conte mi ha convinto.

Affidiamoci a lui incondizionatamente e pani e pesci non saranno più un problema di cui occuparci.

E basterà dell’acqua per brindare ebbri in allegria.

iRoby


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*