Vedi l’Ilva e poi nuoci

Non ci si improvvisa statista, premier o ministro.

Perché poi i nodi vengono al pettine.

Una cosa è fare il bibitaro o il webmaster, diverso è essere il ministro del lavoro e dello sviluppo economico di una delle dieci potenze mondiali.

Similmente essere un modesto avvocato nel paese degli avvocati non è garanzia di sapere governare il paese degli avvocati.

Soprattutto quando si è un avvocato dalle cause perse.

Massimo Della Pena, prima Arlecchino Servitore dei Due Padroni, poi Azzecca Garbugli ed infine Novello Napoleone si sta rivelando il peggiore degli avvocati per gli italiani.

Un avvocato d’ufficio sarebbe stato più auspicabile.

iRoby


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*